Servizi

Il nuovo regime dei minimi forfetario per i titolari di Partita Iva entrerà in vigore a partire dal 01 gennaio 2015 in sostituzione del vecchio regime fiscale di vantaggio che prevedeva l’imposta sostitutiva al 5%.
Rimarranno nel vecchio regime soltanto coloro che ne stanno usufruendo fino al completamento dei 5 anni previsti o fino al 35° anno di età.
Ecco le principali novità:

• aliquota imposta sostitutiva al 15%

• la permanenza nel regime è legata alle soglie di ricavi e compensi fissate dal Ddl di Stabilità 2015. Per i professionisti il limite è fino a 30.000 euro; per le attività di alloggio e ristorazione la soglia è pari a 50.000 euro; per le industrie alimentari la soglia è pari a 45.000 euro; per il commercio all’ingrosso e al dettaglio è 50.000 euro; per il commercio ambulante ed altri prodotti è 30.000 euro; per le costruzioni è 25.000 euro; per gli intermediari del commercio è 25.000 euro

• non effettuare spese per personale dipendente e collaboratori al di sopra di 5.000 euro lordi

• non effettuare spese per l’acquisto di beni strumentali al di sopra di 20.000 euro

• possibilità di effettuare operazioni intracomunitarie

Ed ecco anche i principali vantaggi:

• non dover tenere e registrare le scritture contabili relative all’Iva ed alle imposte dirette

• non dover effettuare le liquidazioni Iva periodiche

• non si è soggetti al versamento dell’Irap ed agli Studi di Settore

• non dover presentare la dichiarazione annuale Iva

• non dover applicare la ritenuta d’acconto

Un aspetto molto importante del nuovo regime fiscale è legato alla gestione dell’Iva che sugli acquisti sarà totalmente indetraibile e pertanto rappresenterà un costo. Invece per quanto concerne le fatture di vendita, gli importi fatturati sono esenti dall’applicazione dell’imposta.

of

Calendario Fiscale

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31